24 novembre 2015 - Global Administrator - 0 commenti

Cos’è e perché affidarsi al Cloud Computing?

Cos’è e perché affidarsi al Cloud Computing?

Oggi le aziende hanno a disposizione un modo molto più agile ed economico per gestire i propri sistemi informatici: il Cloud Computing. Questa nuova tecnologia consente di abbattere i costi delle risorse di calcolo che interessano l’azienda (CPU, RAM, Storage e Rete) e avere un servizio costantemente disponibile.
Come? L’ho chiesto a Marco Musolesi, Chief Cloud Services Area in eLogic: leggete cosa mi ha risposto.

Ciao Marco, mi spieghi cos’è esattamente il Cloud Computing? Una nuvola informatica?
«Il Cloud Computing, letteralmente nuvola informatica, è un insieme di soluzioni tecnologiche che rendono disponibili risorse di calcolo e di memorizzazione necessarie ad elaborare, archiviare e trasmettere dati. Chi ne fruisce non ha necessità di preoccuparsi del funzionamento della struttura fisica o dove essa sia dislocata, da qui la metafora della nuvola. In altre parole è l’infrastruttura IT, il data center inteso come servizio, basato principalmente sulla virtualizzazione (ricordi i vantaggi della virtualizzazione di cui ti ha parlato Francesco Russo?), che permette all’azienda di poter disporre delle risorse di cui necessita con la formula del pagamento a consumo. E’ un servizio estremamente scalabile e soprattutto conveniente».

Spiegati meglio, quali sono i motivi per cui un’azienda dovrebbe affidarsi al Cloud Computing?
«Possiamo riassumerli in 5 punti.
1. Innanzitutto è un servizio sempre disponibile, quindi le aziende che si appoggiano ad un provider come eLogic potranno usufruirne in qualsiasi momento, da ogni luogo e con qualunque dispositivo.
2. E’ scalabile, cioè le aziende possono aggiungere risorse al proprio sistema informativo in base alle esigenze del momento, con la formula del pagamento a consumo. Le aziende si appoggiano ad uno strumento che può supportare il proprio trend di crescita senza preoccuparsi di come impostare, ampliare e gestire l’infrastruttura che vi è alla base.
3. Quindi è flessibile perché l’azienda può acquisire inizialmente un pacchetto di risorse e successivamente ampliarle.
4. E’ affidabile perché sfrutta tecnologie all’avanguardia che mettono i servizi aziendali al riparo da eventuali imprevisti, dai più banali come un calo di corrente, ai più articolati come un incendio o un guasto hardware. Le competenze di gestione sono affidate ad un service provider specializzato, permettendo alle aziende di dormire tranquillamente.
5. Dulcis in fundo, riduce i costi: non dovendo sostenere l’investimento iniziale di progettazione, acquisizione e installazione dei server, storage, apparati di rete, software, le aziende abbattono i costi di acquisto, gestione e manutenzione. Inoltre, essendo un servizio pay per use le aziende pagano solo le risorse effettivamente utilizzate».
A quali aziende conviene passare al Cloud Computing?
«Ti faccio una premessa Karmillo. Esistono 3 tipi di Cloud Computing: il Cloud Privato è una soluzione che riporta le caratteristiche di cui abbiamo appena parlato, realizzata su datacenter, hardware e software di proprietà, che vengono poi suddivisi e distribuiti ai vari dipartimenti interni; il Cloud Pubblico si affida a un Cloud Service Provider come eLogic e ti fornisce servizi che non sono solo di computing, ma anche applicativi (Disaster Recovery o Back-up ad esempio) senza l'assillo di installazione, aggiornamento, backup o manutenzione dell'infrastruttura; il Cloud Ibrido è la messa in comunicazione tra i due tipi di Cloud, che permette di posizionare i tuoi servizi sull’uno o sull’altro sfruttando le migliori caratteristiche di entrambi.
eLogic da sempre adotta per la propria piattaforma di Cloud Computing  la tecnologia di virtualizzazione VMware, leader di mercato globale per infrastrutture cloud che consente di realizzare e integrare velocemente tutte le diverse tipologie di cloud.

Detto questo, il Cloud Computing conviene a qualsiasi azienda che abbia bisogno di risorse di calcolo affidabili e con un’elevata raggiungibilità su Internet, come ad esempio siti web, e-commerce b2b e b2c, applicazioni e remote desktop, fondamentali per piccole-medie e grandi agenzie web o aziende che devono pubblicare i propri prodotti, garantire la disponibilità di un portale o di una qualsiasi applicazione raggiungibile tramite pc, smartphone o altri dispositivi da qualsiasi parte del mondo, oppure ancora per ampliare le risorse disponibili sul proprio datacenter interno con una soluzione di Cloud Ibrido. Il tutto senza affrontare costosi investimenti».

Come faccio a capire quale pacchetto di risorse fa al caso della mia azienda?
«La consulenza operativa di eLogic ti aiuta proprio ad analizzare quale sia la soluzione più vantaggiosa per te. Puoi partire con una configurazione minimale, un pacchetto di CPU, RAM e Storage e poi aggiungere risorse quando necessario secondo il tuo trend di crescita. E’ una realtà che si trasforma in base alle casistiche di ogni azienda e alle rispettive evoluzioni nel tempo. eLogic adotta un modello di pay per use basato su un pool di risorse allocato: in questo modo il cliente può definire il proprio budget senza imprevisti».

Se desideri una consulenza operativa e un preventivo per conoscere la soluzione di Cloud Computing più adatta a te contatta la Cloud Services Area di eLogic. Saremo lieti di aiutarti.
Comments
Blog post currently doesn't have any comments.