01 ottobre 2015 - Global Administrator - 0 commenti

SEO: perché? Per chi? Come?

SEO: perché? Per chi? Come?

Ho creato un mio sito ma i miei clienti non riescono a visualizzarlo perché nei risultati di ricerca è alla quinta pagina di Google. Come mai? A tal proposito sento parlare spesso della Seo, ma cos’è esattamente? Ho chiesto ad Alessandra Maggio, SEO & SEM Specialist di eLogic, di spiegarmi come posso scalare le vette di Google e cos'è questa SEO.

«Ciao Karmillo! Nella tua seconda domanda è contenuta la risposta alla prima :) . Il tuo sito non è ben visibile su Google proprio perché non gode dei benefici di un buona SEO. La SEO (Search Engine Optmization) è quella disciplina che consente di rendere le pagine web facilmente leggibili ai motori di ricerca e, di conseguenza, di essere posizionati nelle prime pagine per le parole chiave utilizzate dagli utenti per ricercare la nostra attività».
 
Perché è così importante per il mio sito?
«E’ importante perché la presenza sul web è uno strumento di marketing a tutti gli effetti, quindi l’essere ben posizionati nelle pagine dei motori di ricerca per le parole chiave utilizzate dal nostro target ci consente di migliorare il nostro business».
 
Perché i motori di ricerca non possono capire il mio sito senza l'aiuto del SEO?
«Non è una questione di “capirlo”, quanto di attribuirgli rilevanza per un determinato settore/business/argomento.  Se non lavoro in termini di ottimizzazione SEO il motore di ricerca non riesce ad attribuire ai miei contenuti rilevanza e pertinenza rispetto a determinate ricerche degli utenti del mio target».

 
Qual è l’attività tecnica SEO che reputi più difficile in assoluto?
«Non c’è una tecnica più difficile, ci sono mercati e parole chiave di conseguenza più difficili, o meglio più complesse. Ci sono SERP (search results page,ossia la pagina dei risultati di Google) “facili” da scalare in quanto rivolte a nicchie con poche ricerche ma mirate, in cui sono pochi i players in gioco, quindi la concorrenza che lavora bene si riduce e questo consente di agevolare il lavoro di noi poveri SEO. Ma ci sono SERP (il settore turistico ne è un esempio) in cui si deve lavorare su tanti versanti per riuscire a scalzare i competitors sui motori di ricerca, quindi più “difficili” da espugnare (ma sicuramente più avvincenti)».
 
Mi metto subito a ottimizzare il mio sito allora!
«Ehm…se hai bisogno chiama :)». 

Se anche voi avete delle perplessità su come essere primi su Google e sulla Seo, scrivete qui le vostre domande per Alessandra.
Comments
Blog post currently doesn't have any comments.